Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che il Consiglio dei Ministri, in data 15.10.2018, ha approvato il testo della Legge di Bilancio 2019 e del DL Collegato alla manovra. Tra le varie novità contenute nei provvedimenti in oggetto segnaliamo le seguenti: i) in materia di rottamazione, viene prevista la possibilità, a favore di coloro che hanno versato almeno una rata della rottamazione bis, di ridefinire il proprio debito con il fisco a condizioni agevolate, rateizzando l’importo in 10 rate in 5 anni con possibilità di compensare gli importi con i crediti maturati nei confronti delle PA; ii) viene previsto lo stralcio automatico dei debiti con il fisco di importo residuo fino a 1.000 euro relativi ai periodi 2000-2010; iii) viene confermata la fatturazione elettronica da gennaio 2019 e introdotta una riduzione delle sanzioni per i primi sei mesi di applicazione della disciplina; iv) viene abrogato l’obbligo di registrazione progressiva degli acquisti; v) viene introdotto l’obbligo generalizzato di memorizzare e trasmettere telematicamente i corrispettivi (dal 2019 per coloro che hanno un volume d’affari superiore a 400.000 euro, dal 2020 per tutti i contribuenti); vi) viene previsto il differimento del pagamento dell’IVA all’incasso della fattura; vii) viene prevista l’introduzione del reddito di cittadinanza di importo minimo pari a 780 euro (crescente in base ai componenti della famiglia) e della pensione di cittadinanza (con aumento delle pensioni minime fino a 780 euro); viii) viene prevista l’introduzione della flat tax per partite IVA e piccole imprese sotto forma di ampliamento del regime forfettario fino a 65.000 euro con aliquota piatta al 15%; ix) viene prevista la riduzione del 15% dell’IRES sugli utili reinvestiti per ricerca e sviluppo, macchinari e assunzioni stabili; x) viene prevista l’estensione della cedolare secca anche agli immobili commerciali con aliquota del 21%; xi) viene introdotta la quota 100 per il pensionamento previsto per la legge Fornero.

Circolare23.2018