Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.284 del 05.12.2017 ed in vigore dal 06.12.2017 la legge di conversione n. 172 del 04.12.2017 del DL n. 148 del 16.10.2017. In occasione della conversione in legge del provvedimento sono state introdotte numerose novità, tra cui segnaliamo le seguenti: i) la modifica della disciplina della rottamazione dei ruoli, con previsione di una nuova ipotesi di rottamazione (relativa ai carichi per cui non è mai stata presentata domanda di rottamazione), la conferma della rottamazione-bis per i piani di rateazione decaduti e della nuova rottamazione sui ruoli affidati dal 01.01.2017 al 30.09.2017 e la revisione della procedura di rottamazione (con modifica dei termini di presentazione delle istanze); ii) in materia di spesometro, viene stabilito che non si applicano sanzioni nei confronti dei soggetti passivi IVA per l’errata trasmissione dei dati per il primo semestre 2017 a condizione che le comunicazioni siano effettuate correttamente entro il 28.02.2018 (viene prevista inoltre l’opzione per la cadenza semestrale dell’adempimento e la possibilità di inviare documenti riepilogativi per le fatture di importo inferiore a 300 euro); iii) viene prevista la sospensione degli adempimenti tributari nei territori colpiti da calamità per i comuni dell’isola di Ischia (colpiti dal sisma del 21.08.2017) e per i territori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria interessati dagli eventi sismici a far data dal 24.08.2016; iv) viene confermata l’estensione dello split payment a decorrere dal 01.01.2018; v) il credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari viene esteso agli enti non commerciali, mentre sul piano oggettivo viene specificata la possibilità di accedere all’agevolazione anche con riferimento ai servizi di stampa online; vi) viene prevista la proroga della deducibilità dal reddito del 10% delle liberalità in denaro erogate in favore di ONLUS fino al periodo di imposta in corso al 31.12.2017 in vista dell’entrata in vigore della nuova disciplina introdotta dal Codice del Terzo Settore; vii) viene disciplinata la detraibilità degli alimenti a fini medici speciali; viii) viene prevista l’introduzione di una sanatoria per le somme detenute all’estero da cittadini italiani (frontalieri e ex residenti all’estero iscritti all’AIRE); l’aliquota IVA del 10% viene aumentata a 11,14% a decorrere dal 01.01.2018 e di ulteriori 0,86 punti percentuali a decorrere dal 01.01.2019.

Circolare22