Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che in data 15.10.2016 il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di Legge di Bilancio per l’anno 2017. Il provvedimento, in attesa dell’approvazione delle Camere e dalla Commissione UE, prevede numerose novità in materia fiscale: in primo luogo viene confermata la riduzione dell’IRES dal 27,5% al 24% e l’abbattimento di tutte le clausole di salvaguardia (che prevedevano l’aumento dell’IVA a regime fino al 25% entro il 2018 nel caso in cui non fossero intervenuti tagli di spesa per 15 miliardi). Oltre alla proroga del super ammortamento (che consente di ammortare i beni per il 140% del loro valore), si segnala l’introduzione di un “iper ammortamento” pari al 250% del valore di acquisto di beni strumentali e immateriali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese. Viene previsto il rifinanziamento del Fondo di Garanzia per le PMI per 1 miliardo di euro e la riproposizione dell’agevolazione “Sabatini”, oltre al potenziamento della detassazione per premi di produttività. Tra le novità più rilevanti, destinate a segnare una differenza fondamentale nella tassazione dei redditi d’impresa delle persone fisiche, si segnala l’introduzione dell’IRI, che consente una tassazione piatta del 24% contro l’attuale aliquota progressiva IRPEF (attualmente prevista nel massimo al 43%) a favore degli utili reinvestiti. Viene prevista la non imponibilità dei redditi agricoli e la decontribuzione per i coltivatori under 40.

circolare30-2016