Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che l’Agenzia delle Entrate, ha recentemente inviato 90.000 comunicazioni destinate alle persone fisiche relativi agli errori riscontrati nelle dichiarazioni dei redditi 2012. Con queste comunicazioni l’Agenzia fornisce ai cittadini alcune informazioni su redditi che non risultano dichiarati nel modello UNICO o 730 anno 2013. Le lettere verranno recapitate per posta ordinaria, mentre nel cassetto fiscale di ogni singolo interessato saranno resi disponibili i dati di dettaglio delle anomalie riscontrate. Nel caso in cui il contribuente riconosca l’errore, questo può provvedere alla sua correzione presentando una dichiarazione integrativa e versando le maggiori imposte dovute, gli interessi e le sanzioni correlate alla infedele dichiarazione in misura ridotta (grazie al ravvedimento che, lo ricordiamo, non è strumento precluso per il solo invio della lettera al contribuente). Per quanto riguarda la richiesta di chiarimenti o la produzione di documentazione che giustifica l’anomalia rilevata, il contribuente ha a disposizione un canale telefonico ed uno telematico (CIVIS). L’iniziativa si va ad aggiungere alle precedenti comunicazioni (260.000) già inviate nel corso dei mesi precedenti alle persone fisiche per segnalare errori o dimenticanze relative ai redditi dichiarati nel 2012 (in particolare, reddito da fabbricati, lavoro dipendente, assegni periodici, studi di settore e tassazione del TFM).

circolare23-2016