Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con provv. 45059/2016, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello di dichiarazione sostitutiva, relativa al canone RAI, per il superamento delle presunzioni di possesso di apparecchi televisivi, con le relative istruzioni. Il modello può essere utilizzato dai titolari di utenza per la fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale (L. 208/2015) per dichiarare: i) la non detenzione di un apparecchio TV da parte dei componenti della famiglia anagrafica; ii) la non detenzione, da parte di componenti della famiglia anagrafica in una delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di utenza di fornitura di energia elettrica, di un apparecchio ulteriore rispetto a quello per cui è stata presentata entro il 31.12.2015 una denuncia di cessazione dell’abbonamento per suggellamento (art. 10 co. 1 del RDL 246/38); iii) che il canone non deve essere addebitato in un’utenza elettrica intestata al dichiarante perché esso è dovuto in relazione all’utenza elettrica intestata ad altro componente della stessa famiglia anagrafica, di cui il dichiarante comunica il codice fiscale; iv) il venir meno dei presupposti di una dichiarazione sostitutiva resa in precedenza. La dichiarazione sostitutiva è presentata annualmente, in via telematica o mediante spedizione, con una copia di un documento di riconoscimento valido, in plico raccomandato senza busta. In via transitoria, la dichiarazione sostitutiva di non detenzione di un apparecchio TV, presentata via posta dall’1.1.2016 al 30.4.2016 e in via telematica fino al 10.5.2016, ha effetto per l’intero canone dovuto per il 2016.

Circolare8.2016