Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che a partire dal prossimo 12.03.2016 sarà attiva la nuova procedura di dimissioni del lavoratore e risoluzione consensuale del rapporto di lavoro. Considerata la complessità della procedura, i lavoratori avranno la possibilità di rivolgersi ad uno dei soggetti abilitati all’invio telematico (patronato, organizzazione sindacale, ente bilaterale e commissioni di certificazione) che si occuperà, al loro posto, di tutti gli adempimenti previsti per la presentazione delle dimissioni. Si segnala che il lavoratore, secondo la nuova procedura, ha la possibilità di revocare le dimissioni entro sette giorni dalla loro trasmissione. Il Ministero del Lavoro, con la circolare n. 12 del 04.03.2016 è intervenuto per fornire chiarimenti sul DM 15.12.2015, precisando le conseguenze del mancato rispetto delle formalità da parte del lavoratore per confermare le proprie dimissioni. Al riguardo, è stato precisato che il datore di lavoro può considerare valide solo le dimissioni presentate attraverso le nuove formalità telematiche. In mancanza di tali formalità, ovvero in caso di inerzia del lavoratore, il rapporto non può considerarsi cessato (con tutte le conseguenze connesse).

Circolare6.2016